DI CHI E’ LA TERRA?

DI CHI E' LA TERRA? Ballata per Chicco di grano, Pannocchia e Sacchetto

DI CHI E’ LA TERRA? Ballata per Chicco di grano, Pannocchia e Sacchetto

CRT SCENAMADRE E FESTAD’AFRICA FESTIVAL

DANIELA GIORDANO

e DANILA MASSIMI

DI CHI E’ LA TERRA?

BALLATA PER CHICCO DI GRANO, PANNOCCHIA E SACCHETTO

DI CITONI, GIORDANO, MASSIMI, VERUGGIO

regia Daniela Giordano

Anche il cibo è cultura, scambio, educazione.

Lo spettacolo ancora in scena nel circuito teatrale nazionalel, ha debuttato a Roma, al Teatro Palladium nel dicembre del 2014, nell’ambito del XII Festa d’Africa Festival Internazionale delle Culture dell’Africa Contemporanea in collaborazione con ActionAid, portando alla luce, in modo originale e ironico, tematiche vive che riguardano il rapporto tra uomo e ambiente. Non tutto ciò che pensiamo cibo, viene coltivato per soddisfare i bisogni alimentari del pianeta. Grani e cereali sono diventati flex crops, vale a dire flessibili all’utilizzo per fini diversi da quello alimentare. La green economy  necessita di grandi aree per coltivare  cereali e vegetali destinati a biocarburanti e bioplastiche, generando un fenomeno chiamato land grabbing, accaparramento delle terre, che nega i diritti di sopravvivenza e di utilizzo alle popolazioni che ci vivono da sempre. L’Africa è uno dei paesi maggiormente coinvolti dal fenomeno del land grabbing. Impariamo in modo creativo: sapere ci permette di agire facendo la differenza.

La Ballata rap per alimenti e cose, Di chi è la Terra?, è il filo conduttore della storia, nella quale si affacciano i personaggi, alimenti e cose, che presentano le loro problematiche. Appropriazione delle terre, perdita di identità dei cibi, perdita di diritti delle popolazioni che abitano le terre diventate grandi piantagioni di cereali per biomassa e biocarburanti, impoverimento, fame. Tutti rispondono alla domanda: di chi è la terra? Di chi la abita o di chi la governa?

Ne parlano: Chicco di grano, Pannocchia e Sacchetto.

Interpreti: Daniela Giordano, Danila Massimi

PER INFORMAZIONI SULLO SPETTACOLO : crtscenamadre@gmail.com